Ricevi la nostra newsletter?

Abilita il javascript per inviare questo modulo

La lettura del dispositivo della sentenza e delle raccomandazioni

 Proponiamo le registrazioni video degli interventi che hanno concluso la sessione del TPP, tutte le testimonianze portate in questa sessione, le requisitorie finali e le conclusioni

  • Philippe Texier
  • Umberto Allegretti
  • Sara Larrain
  • Dora Lucy Arias

Una sentenza storica

Domenica 8 novembre 2015, al termine della sessione conclusiva del Tribunale Permanente dei Popoli dedicata a "Diritti fondamentali, partecipazione delle comunità locali e grandi opere (5 - 8 Novembre 2015)",  è stata pronunciata una sentenza storica di condanna dell'intero SISTEMA DELLE GRANDI OPERE.

Si terrà a Torino e Almese dal 5 al 8 novembre 2015 la sessione conclusiva del Tribunale Permanente dei Popoli su grandi opere e diritti fondamentali dei cittadini e delle comunità locali.

Si è aperta il 14 marzo 2015, nella nuova aula magna dell'Università di Torino, la sessione del Tribunale Permanente dei Popoli su grandi opere e diritti fondamentali dei cittadini e delle comunità locali.

E' stata una giornata molto intensa ed emozionante che ha visto una partecipazione molto ampia.
Vedi le registrazioni audio/video, le testimonianze, i documenti  

GRANDI OPERE, CONTROLLI, COMUNITA' LOCALI
Convegno nazionale
7 - 8 novembre 2014
CENTRO STUDI SERENO REGIS, Torino
TEATRO MAGNETTO, Almese

Un processo diverso

Un nuovo processo si aprirà a Torino il prossimo 14 marzo 2015 su fatti che riguardano la lotta notav, ma sul banco degli imputati questa volta non siederanno militanti del movimento.

Una importante vittoria e un significativo riconoscimento per il movimento di opposizione al Tav e non solo: il Tribunale Permanente dei Popoli, erede del Tribunale Russel, ha ritenuto ammissibile il nostro esposto in cui venivano denunciate violazioni di diritti fondamentali dei singoli abitanti e della comunità della Val di Susa con riferimento alla progettata costruzione della linea Tav Torino-Lione.